Ultima modifica: 16 Dicembre 2018
Istituto Comprensivo II “Rita Levi Montalcini” > I misteri dell’Universo: il Sistema Solare

I misteri dell’Universo: il Sistema Solare

Nei giorni 19 e 23 novembre, noi ragazzi delle classi quinte della scuola “San Mauro” abbiamo accolto due persone molto speciali: il sig. Fausto e il sig. Tiziano, due astrofili dell’associazione “Gruppo Astrofili Villasanta”.foto1

Per prima cosa ci hanno spiegato la differenza tra un astrofilo e un astronomo: gli astrofili studiano “il cielo” per passione e loro ci hanno dimostrato di averne davvero tanta! 

 

astrofili3 foto2

Insieme a loro abbiamo esplorato lo spazio e scoperto cose che sui libri non si trovano. Dopo un veloce ripasso della struttura del Sistema Solare, abbiamo provato a costruire il Sistema Solare coi i pianeti in proporzione.Per poter rappresentare i pianeti con queste “palline”, abbiamo dovuto immaginare il Sole grande come l’intera aula!  foto 4

 

 

Alcuni pianeti nelle mani dei compagni quasi non si vedono, altri sono molto molto grandi!Ecco la Terra e la Luna una accanto all’altra. foto5

Se la Terra fosse grande come la pallina in mano al compagno, ecco a quale distanza si troverebbe la Luna.foto6

 

 

 

 

 

Per capire meglio il moto di rotazione e il moto di rivoluzione terrestre, abbiamo fatto alcuni esperimenti. Eccone uno: foto7

Per capire meglio l’alternarsi delle stagioni, abbiamo fatto orbitare il mappamondo intorno al Sole (il compagno con la lampadina in testa) e abbiamo visto che la luce “colpisce” maggiormente l’emisfero settentrionale quando in Italia è estate; al contrario è più illuminato quello meridionale quando in Italia è inverno.Questo spiega perché, nell’emisfero settentrionale, le giornate sono più lunghe e più calde in estate anche se la Terra è più distante dal Sole. Ci hanno poi proposto alcuni esperimenti per comprendere meglio come agisce la forza di gravità sulla Terra e cos’è la gravità Universale. foto8

Ci hanno anche aiutato a capire come mai i pianeti orbitano intorno al Sole “sospesi” nello spazio senza cadere mai e il perché non si fermeranno o cambieranno “rotta”. foto9

 

Infine, abbiamo cercato di capire cosa vuol dire che lo spazio intorno ai corpi celesti si deforma. Questa deformazione fa in modo che corpi celesti di minori dimensioni possano orbitare intorno ad altri più grandi. foto10

Visto che ancora abbiamo molto da imparare ci vedremo ancora tra qualche settimana per una lezione in notturna a caccia di costellazioni e per conoscere meglio il nostro satellite, la Luna.

Non vediamo l’ora!

 

 

 

Leggi qui l’articolo dell’esperienza con gli astrofili alla scuola Moro




Il nostro sito utilizza cookie per offrirti una navigazione migliore. Cliccando su Accetto acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi